Il tuo browser non supporta JavaScript!

Attenzione, controllare i dati.

Ingegneri

La rivista nasce come luogo di scambio conoscitivo in particolare sulle innovazioni ed evoluzioni tecnologiche che in ogni campo dell'ingegneria − da quello strutturale, a quello energetico, dall'ambientale ai trasporti − a grandi passi accompagnano il modo con cui oggi si interviene nella trasformazione del territorio.

Il formato tabloid permette di evidenziare il carattere estremamente professionale e flessibile dell’informazione.

La rivista dà conto delle innovazioni di prodotto, seguendo l'introduzione sul mercato di nuovi materiali o di materiali tradizionali utilizzati in maniera innovativa; ampio spazio è perciò dedicato all'informazione tecnica, di cui le aziende sono grandi portatrici.

A queste tematiche si affiancano le innovazioni di processo, illustrando quei cambiamenti nella loro gestione che così profondamente stanno modificando la pratica professionale.

La rivista è pensata come strumento dinamico profondamente connesso alle esigenze di scelte progettuali concrete, e conseguentemente, libera e aperta nella propria struttura e nella capacità di affrontare tematiche fondamentali e differenti. Sono ospitati articoli ed approfondimenti di professionisti diversamente specializzati, e sono fornite indicazioni e strumenti di ausilio alla progettazione. Vengono poi presentati aggiornamenti sulle novità tecnologiche e normo-tecniche, nonché informazioni e dettagli su ciò che avviene nel mondo internazionale e nazionale dell'ingegneria. Non mancano notizie utili all’esercizio della professione e al proprio aggiornamento.

Dalle altre riviste

Medicina e diritto

sezione GIURIDICA

L'ucciso è ancora una vittima "dimenticata"? - Marco Rodolfi

Azienda pubblica

Esperienze innovative

Senza la riforma della dirigenza addio ai nuovi modelli di leadership nella PA? L’esperienza Inps nel dopo-Madia

La dirigenza pubblica è il motore della Pubblica Amministrazione, ma la Pubblica Amministrazione è sotto assedio perché funziona male. Forse perché la dirigenza pubblica è carente soprattutto riguardo la capacità di sostenere le innovazioni in relazione al contesto ambientale e organizzativo. Ma possono le continue riforme di legge sulla dirigenza pubblica agire in positivo anche su questo fronte, al di là delle pur importanti indicazioni legate a funzioni, poteri, responsabilità, trasparenza e controllo? I dirigenti pubblici devono essere in grado di esercitare le proprie capacità di leadership al servizio della collettività. Per questo Inps ha deciso di percorrere questa strada realizzando un progetto integrato che, attraverso un percorso di assessment, permettesse di conoscere le risorse a disposizione e le loro capacità, esaminarne le potenzialità, progettare e pianificare adeguati percorsi formativi, di carriera e di job rotation. Il percorso di assessment ha coinvolto tutta la dirigenza dell’Istituto. L’obiettivo è stato quello di stimolare i dirigenti ad una riflessione sulle proprie capacità relazionali, di lettura e analisi dei fenomeni aziendali per essere maggiormente attrezzati a fronteggiarli ingaggiando risorse proprie per migliorarne l’efficacia relazionale e l’attenzione al cliente esterno ed interno.

Tenda international

PROPOSALS

PROPOSALS

Potrebbe interessarti anche...

CORSI E CONVEGNI

Tutti gli appuntamenti Maggioli Formazione

LIBRI

Scopri tutti i libri Maggioli Editore

FAD

Resta aggiornato con la nostra formazione a distanza

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.